Giudice martello Corte

Il momento del divorzio, può essere particolarmente difficile da affrontare per gli adulti, figuriamoci per i bambini che dovranno in qualche modo scegliere tra mamma e papà!

Sebbene la legge a cui si faccia riferimento in questi casi, la 54/2006, auspichi che i minori continuino ad avere un rapporto sano ed equilibrato con entrambi, non sempre è possibile attenersi a tale principio.

Scopriamo insieme quali evenienze guidano le scelte dei giudici in materia di affido dei figli di genitori separati.

Perché i genitori divorziano?

Come apprendiamo da un articolo pubblicato su www.mammastobene.com, non è raro che i figli, apprendendo dell’imminente divorzio di mamma e papà, pensino di avere la responsabilità dell’accaduto.

Purtroppo, per quanto faticoso o doloroso, in questi casi è necessario spiegare ai piccoli che semplicemente le cose non andavano più per il verso giusto (senza ovviamente scendere in dettagli o sminuire l’altro genitore) e che la colpa non è di nessuno (frase che sarebbe meglio dire a prescindere dalla sua effettiva veridicità), meno che meno dei figli.

La scelta del giudice

Il bimbo resta con mamma o va a vivere con papà? Sebbene, come accennato in precedenza, la tendenza sia quella di optare per un affido condiviso, non sempre esistono i presupposti per prendere tale decisione.

Qualora quindi si dovesse verificare una situazione per cui il minore non possa godere della sicurezza e degli agi che gli sono dovuti se affidato ad un genitore, il giudice propenderà per l’affido esclusivo.

Affido condiviso

Si decide solitamente per questa opzione quando entrambi i genitori sono in grado di garantire ai minori uno stile di vita sano e la giusta serenità economica ed affettiva. In questo caso tanto mamma quanto papà prenderanno decisioni importanti circa l’educazione e la vita del figlio.

Se uno dei due coniugi non lavora poi l’altro sarà obbligato a versare un piccolo contributo mensile dall’importo variabile. In ogni caso il minore avrà un domicilio fisso stabilito dal giudice e che in genere coincide con la casa dove ha sinora abitato. In funzione di tale parametro quindi potrebbe anche essere stabilito l’affido a uno dei due ex coniugi.

Il giudice infine, considerando diverse variabili, stabilirà anche le esatte tempistiche di affido (a chi toccano i weekend? A chi spettano le vacanze di Natale? Per quante settimane al mese il bambino resterà con il padre o con la madre?).

Affidamento esclusivo

Come accennato, si opta per questa scelta soltanto nel caso in cui non si possa fare diversamente. Il giudice propenderà per tale soluzione se uno dei genitori dimostra che l’ex compagno/a è una persona violenta ed inaffidabile, non è in pieno possesso delle sue facoltà mentali, non è adeguato, non ha versato gli assegni di mantenimento, ha imposto al piccolo particolari credi religiosi, vieta al minore ogni contatto con l’altro genitore.

Tale decisione può essere presa dal giudice anche in sostituzione di un precedente accordo. Qualora né la madre né il padre fossero adatti a crescere il bambino, ci si orienterebbe sull’affido presso terzi.

Post Author: Conciliatempo

Mamma tuttofare, alle prese con figli, casa, lavoro...tento sempre di far conciliare tutto e di intersecare i diversi impegni...un'impresa ardua ma non impossibile.

You may also like

Coppia

Le cause dell’infertilità da record in Italia e i rimedi per le coppie che vogliono un figlio

L’Italia è un paese a crescita zero. Questa affermazione rimbomba

Coppia in attesa figlio

Come cambia la coppia in gravidanza

All’arrivo di un bebè la vita familiare subisce uno stravolgimento,

Bambino nel letto

Le meraviglie del bed sharing

Oggi scopriamo tutte le meraviglie del bed sharing, di cui


Termini e condizioni Alcuni post possono contenere link di affiliazione. conciliatempo.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it.

Marchi registrati Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate. In qualità di Affiliato Amazon, ricevo un guadagno per ciascun acquisto idoneo.

Disclaimer Le informazioni contenute in questo sito sono pubblicate a scopo esclusivamente informativo: in nessun caso possono sostituire, integrare o essere considerate come alternative alla diagnosi del medico curante.

Copyright © 2018 Conciliatempo.it. Tutti i diritti riservati. P.IVA HU69098356

Privacy e cookie policy - Contatti

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi