Anziani

I problemi all’udito possono essere causati da patologie o anche semplicemente dall’avanzare dell’età. Con l’invecchiamento, infatti, la perdita dell’udito dai 70-75 anni è naturale e prende il nome di presbiacusìa. In ogni orecchio ci sono 16mila cellule ciliate, che hanno l’importante compito di intercettare le onde sonore e di trasformarle in impulsi nervosi. Queste cellule non possono duplicarsi, per questo quando si danneggiano o muoiono si riducono. Quando questo accade nell’orecchio, si ha di conseguenza una perdita uditiva permanente. A causare questi problemi non c’è solo l’invecchiamento, ma ci sono anche condizioni diverse che possono portare a una diminuzione della capacità di sentire i suoni a diversi livelli, più o meno elevati. Alcune cause possono essere:

  • cause genetiche presenti già nei primi mesi del neonato;
  • sofferenze fetali, date da difficoltà al parto o nascite premature;
  • inquinamento acustico eccessivo;
  • uso di farmaci otossici, come alcuni antibiotici e antinfiammatori;
  • infezioni virali, per esempio meningite, parotite, morbillo, varicella.
  • Otiti ripetute.
  • Malattie generiche, ipo o iper tiroidismo, diabete, ipertensione e altre possono compromettere l’udito.
  • Otosclerosi a carico del labirinto.

Come ci si accorge della presenza di un problema: diagnosi

La perdita dell’udito di solito si manifesta in modo graduale, per questo motivo non sempre è facile accorgersi del problema. Innanzitutto il soggetto ha difficoltà a sentire i toni acuti, come il cinguettio, il campanello, il suono del telefono. Poi, con l’andare del tempo, non riesce più a distinguere nemmeno i suoni bassi.

Se si ha difficoltà a sentire i suoni acuti, la voce di bambini o quella femminile, se si ha l’impressione che le persone non parlino chiaramente e bisogna continuare a chiedere di ripetere, se tutti si lamentano sempre che il volume della tv è troppo alto, è il caso di fare al più presto una visita specialistica. Per visionare una lista di centri specializzati, basta andare qui: https://www.info-udito.com/, nella sezione Centri ed inserire la propria città. Un otorinolaringoiatra o un audiologo potranno fare una diagnosi più accurata grazie ad una serie di esami specifici.

Problemi d’udito e provvedimenti

Anche se le persone che soffrono di problemi d’udito sono tante, coloro che ammettono di avere un problema e che ricorrono all’uso di apparecchi acustici non sono poi così tanti o, comunque, tra il manifestarsi dei problemi e il prendere provvedimenti passano almeno 7 anni. Questa è un’amara realtà e un vero peccato, perché molti disagi dovuti alla patologia che si aggrava, potrebbero essere compensati per tempo. Il timore delle persone è legato all’idea negativa che si ha della sordità, quando invece grazie alla tecnologia si possono risolvere i problemi rapidamente.

Le protesi acustiche oggi sono strumenti capaci di risolvere al meglio il problema e che praticamente non si notano nemmeno. Questi piccolissimi apparecchi a batterie hanno il ruolo di amplificare i suoni, che vengono così percepiti perfettamente da coloro che hanno problemi all’udito. Se molti mettessero da parte questa ingiustificata vergogna, facendo una visita da uno specialista e adottando un apparecchio acustico, la loro vita migliorerebbe sicuramente.

Post Author: Admin

Lascia un commento

You may also like

Dentista

Come risparmiare sulle cure dentarie con un dentista low cost

Si parla tanto di diritto alla salute, sancito peraltro anche

No panico

Come curare gli attacchi di panico in bambini ed adolescenti

L’attacco di panico è un disturbo comune e curabile che

Ragazza addormentata

Problemi di mal di schiena? Qualità del tuo sonno possibile causa

Una buona postura durante il sonno è un elemento essenziale

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi